Magnesio: energia e forza psicofisica

Il magnesio, fondamentale per avere energia e forza psicofisica, mantenendo in salute le ossa, muscoli e cervello. Per questo motivo è meglio evitare una sua carenza per non subire eventuali danni. Ma anche se dovessimo incorrere accidentalmente in una sua mancanza comunque c’è una soluzione! In più esiste anche suo fratello, Magnesio Supremo. Questo ha un assorbimento maggiore e ci aiuta a combattere stress e fatica.

Vediamo quindi a cosa serve il magnesio.

Cos’è il magnesio?

MagnesioIl magnesio (Mg) è un minerale essenziale per l’organismo. Quasi tutto è distribuito nello scheletro e intracellulare. Un terzo del magnesio dello scheletro sta sulla superficie delle ossa, e sembra che sia questa parte che fa da scorta in caso di mancanza.

Perché è importante il magnesio? Partecipa a numerosi funzioni e processi biologici nel nostro corpo, come:

  • oltre 300 enzimi richiedono la sua presenza per svolgere la propria attività (gli enzimi trasformano i nutrienti che ingeriamo per poterle utilizzare al meglio)
  • importante nel trasporto di ioni (come potassio e calcio) tra le cellule, quindi più energia per noi grazie all’aiuto in questa attività
  • interviene in numerose funzioni cellulari essenziali come la glicolisi (processo che porta alla produzione di energia), nella trascrizione del DNA, e la sintesi delle proteine
  • fondamentale anche per ossa e tessuti

Un po’ di storia

La scoperta del magnesio avviene un po’ per caso. Tra le nuove scoperte tecnologiche degli anni ’30, un apparecchio permetteva di analizzare diversi oggetti e capire il suo contenuto con un’analisi chiamata “spettroscopica“. Qui si scopre la presenza del magnesio all’interno nelle ossa e nei tessuti animali, e infine anche nei cibi.

A quel punto ci si inizia a domandare: A cosa serve il magnesio? Come viene utilizzato nel nostro corpo?

Come evitare una carenza magnesio

Abbiamo detto che il magnesio è coinvolto in tanti processi biologici tra cui enzimi, DNA, ossa e tessuti, metabolismo energetico.

Un scoperta interessante è il fatto che le persone che non hanno deficit di magnesio, lo eliminano più facilmente rispetto a chi ne è carente. In più sembra che gli anziani lo mantengono di più nell’organismo rispetto ai giovani. Questo perché il nostro organismo percepisce il maggiore bisogno. Vediamo quindi, perché diminuisce il magnesio nel nostro organismo:

  • un eccesso di alimenti che contengono sodio (sale), fibre e proteine aumenta l’eliminazione renale del magnesio
  • l’assunzione di alcol e caffeina aumenta l’eliminazione del magnesio
  • disordini del tratto intestinale incidono con la perdita grave del minerale (sono alcuni meccanismi intestinali aiutano l’assorbimento di magnesio, qui i ricercatori includono anche le persone con allergie al glutine)
  • sindromi da malassorbimento
  • pancreatiti
  • acidosi

Bisogno di magnesio. Segnali e sintomi

Fortunatamente il nostro organismo inizia a dire quando abbiamo una carenza di questo minerale. I sintomi sono: nausea, anoressia, vomito, sonnolenza e stanchezza.

Il magnesio ci dà energia e forza. Infatti, le attività che il magnesio svolge, sono così importanti per la nostra salute psicofisica, che nella sua mancanza possiamo insorgere in alcuni rischi:

  • ipocalcemia – alterazione del normale contenuto di calcio nel nostro organismo
  • ipokaliemia – riduzione del contenuto di potassio nel sangue
  • distorce la normale attività della tiroide – una sua carenza è associata a una minore produzione della tiroide dell’ormone paratiroideo, coinvolto nella rigenerazione dei tessuti ossei
  • indebolimento e diminuzione del tessuto osseo, di conseguenza osteoporosi
  • altera la normale funzione della vitamina D (Leggi anche Come evitare la carenza di vitamina D (vitamina del sole)?)
  • diverse patologie a livello del cuore: ischemia, aritmie, ipertensione, eclampsia, aterosclerosi (Leggi anche Rimedi naturali per l’ipertensione)
  • diabete di tipo 2
  • sindrome premestruale
  • disturbi psichici come depressione, apatia, nervosismo o addirittura allucinazioni e psicosi
  • tendenza a dolori muscolari, con difficoltà a riprendersi dalla contrazione

Quanto magnesio al giorno?

Ma quanto magnesio dobbiamo assumere quotidianamente?

Le dosi giornaliere consigliate da Food Nutrition Board variano in base al genere. Nell’uomo consigliano l’assunzione quotidiana di 350 mg, mentre per la donna 265 mg.

Invece Magnesio Supremo a cosa serve?

Come possiamo evitare una carenza di magnesio? Abbiamo il Magnesio Supremo!

Infatti il motivo per quale questo integratore è diventato famoso è proprio la facilità con quale viene assorbito rispetto agli integratori di magnesio normali. Magnesio Supremo è un integratore a base di magnesio carbonato e acido citrico. Viene quindi raccomandato nel trattare numerosi disturbi:

  • osteoporosi (migliora l’assorbimento del calcio e della vitamina D)
  • regola la pressione del sangue
  • utile per la sindrome premestruale in quanto combatte lo stress e l’irritabilità e, riduce i crampi e dolori mestruali
  • aiuta le funzioni mentali, nella concentrazione e nel combattere la stanchezza mentale
  • rilassa la muscolatura, aiuta il tessuto muscolare nel corretto svolgimento delle funzioni e negli stati di affaticamento (Leggi anche Affaticamento: tra stress, carichi lavorativi e riposo)

Alimenti ricchi di magnesio

Ovviamente il magnesio si può integrare anche con l’alimentazione. Quali alimenti che lo contengono? Ecco a voi un elenco di cibi ricchi di magnesio:

Consiglio

In conclusione, il magnesio è essenziale nel nostro organismo.

Fai attenzione nel consumare cibi trattati a livello industriale! Anche se contengono magnesio, viene perso quasi completamente durante la loro lavorazione. Ricordati di chiedere sempre il consiglio del medico, soprattutto in caso di diabete, ipotiroidismo, problemi al cuore o reni, e in gravidanza.

Leggi anche:

4 rimedi naturali contro stress e stanchezza

Perché è importante lo zinco. Alimenti per reintegrarlo

Sedano:energia e gusto

Benefici rucola: dalla salute alla bellezza

Sintomi e cause carenza vitamina C

Come aumentare le difese immunitarie


Disclaimer: Attenzione!!! Questo articolo è stato scritto a scopo illustrativo, non sostituisce una prescrizione medica. Consulta la pagina completa: Disclaimer e condizioni



Riferimenti scientifici:

Giulia Micolonghi
Giulia Micolonghi

Sono studentessa universitaria del corso di laurea in "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" presso la Sapienza Università di Roma.

Che dire di me? Sono una giovane donna che guarda ancora il mondo con gli occhi di una bambina: "Guardo il mondo come se lo vedessi ogni volta, per la prima volta!". Mi piace conoscere, scoprire, curiosare e condividere la mia conoscenza! "
Previous ArticleNext Article
Magnesio